"Il dialetto salentino come si parla a Scorrano", di Giuseppe Presicce  -  Next Page: ddimurare | Previous Page: sbricu


 ncuḍḍare


significato in italiano: (transitivo) incollare, attaccare un bottone, affibbiare, assestare un pugno, un ceffone, un colpo, (intransitivo) attardarsi. 
etimologia: da "coḍḍa" (colla), con il prefisso "in-" ("n-" per aferesi) indicante modifica.
note: con l'occlusiva retroflessa sonora - verbo pluritematico - ausiliare "essere" con il significato di "attardarsi", "ire" in tutti gli altri casi.

    • indicativo presente: ncoḍḍu, ncoḍḍi, ncoḍḍa, ncuḍḍamu, ncuḍḍati, nc˛ḍḍane

    • imperativo: ncoḍḍa, ncuḍḍati

    • in tutti gli altri modi e tempi le varie voci, nell'area di nostro interesse, sono formate dalla radice "ncuḍḍ-".


varianti: ncoḍḍare

esempi:

    • Me ncoḍḍi stu buttune?
      Mi attacchi questo bottone?
    • Ste taule nu s'annu ncuḍḍate.
      Questi pezzi di legno non si sono attaccati.
    • Stu c˛finu me l'annu ncuḍḍatu scaÜciatu.
      Questo "c˛finu" me l'hanno affibbiato lesionato.
    • Quannu vave a ccasa a mmÓmisa, ncoḍḍa.
      Quando va in casa di sua madre, si attarda eccessivamente.

sinonimi, generici, analoghi: nfibbiare, ttaccare, unire, cullecare, ddimurare, sguariare, tardare, mmullare, scaffare, ncummire

contrari, antonimi, inversi: spaccare, spizzare, spaccarisciare, scuḍḍare, staccare, rifilare, serrare, tajare, mmuzzare, sbricare, spicciare.


A B C D E F G I J L M N O P Q R S T U V Z



"Il dialetto salentino come si parla a Scorrano", di Giuseppe Presicce -   Next Page: ddimurare | Previous Page: sbricu


Notebook exported on Thursday, 28 July 2011, 19:17:32 PM ora legale Europa Occidentale