"Il dialetto salentino come si parla a Scorrano",  di Giuseppe Presicce -  Next Page: cratire | Previous Page: cuṭrubbu


 cutire


significato in italiano: godere, gustare, (con costruzione pronominale) assistere con curiositÓ e piacere ad uno spettacolo, beneficiare di qualcosa di utile o gradito.
etimologia: dal verbo latino "gaud
ēre", stessi significati.
note: verbo pluritematico - ausiliare "ire", anche con la costruzione pronominale.

    • indicativo presente: cotu, coti, cote, cutimu o cotimu, cutiti o cotiti, c˛tene
    • imperativo: coti, cutiti o cotiti
    • in tutti gli altri modi e tempi le voci possono essere formate, indifferentemente, dal tema "cot-" o "cut-".


varianti: cotire, gotire, gutire, (in altre localitÓ) c˛tere

esempi:

    • Sta mme cotu lu mare comu nu me l'aggiu cututu mai.
      Mi sto godendo il mare come non me lo sono goduto mai.
    • Quannu lu vagnone scioca me piace cu mme lu cotu.
      Quando il bambino gioca mi piace guardarlo con grande partecipazione.

sinonimi, generici, analoghi: custare, cratire, pastisciare, usservare.

contrari, antonimi, inversi: patire, suffrire, ṭribbulare.

                                        IL CARTACEO

                                         


A B C D E F G I J L M N O P Q R S T U V Z



"Il dialetto salentino come si parla a Scorrano",  di Giuseppe Presicce -   Next Page: cratire | Previous Page: cuṭrubbu


Notebook exported on Monday, 11 July 2011, 18:35:50 PM ora legale Europa Occidentale