"Il dialetto salentino come si parla a Scorrano", di Giuseppe Presicce - Next Page: p¨mice | Previous Page: p˛spuru


 p¨lice


significato in italiano: pulce,(traslato) pensiero molesto, preoccupazione.
etimologia: dal latino "pul
ĭce(m)", stesso significato.
note: modi di dire:

    • "purtare p¨lici an capu": avere pensieri reconditi, intenzioni non dichiarate
    • "mintire nu p¨lice inṭra la ricchia": destare un dubbio, un sospetto, una preoccupazione.

varianti: puce, (in altre localitÓ) p¨lece, p˛lice

esempi:

    • (detto) L'avaru scorcia nu p¨lice ppe nnu denaru.
      L'avaro scuoia una pulce per un soldo.
    • (detto) Ci s'ave misu nu p¨lice a lla ricchia, nu ṭṭrova cchi¨i nne bbene nne riggettu.
      Chi Ŕ tormentato da un preoccupazione, perde la pace e la serenitÓ.

sinonimi, generici, analoghi: canneḍḍa.

contrari, antonimi, inversi: pace, riggettu, posa, tarlu.

                                        IL CARTACEO

                                         


A B C D E F G I J L M N O P Q R S T U V Z



"Il dialetto salentino come si parla a Scorrano", di Giuseppe Presicce - Next Page: p¨mice | Previous Page: p˛spuru


Notebook exported on Monday, 12 October 2015, 19:29:24 PM ora legale Europa Occidentale