"Il dialetto salentino come si parla a Scorrano", di Giuseppe Presicce - Next Page: canneḍḍu | Previous Page: cannazza


 canneḍḍa


significato in italiano: baco dei frutti, tignola.
etimologia: diminutivo di "canna", con riferimento alla forma affusolata di tale insetto.
note:
con l'occlusiva retroflessa sonora.
Il termine viene usato, come traslato, per indicare un pensiero, una preoccupazione che rode fisso.


esempi:

    • Inṭra la farina nci su nu saccu de canneḍḍe.
      Nella farina ci sono un sacco di vermi.
    • De quannu successu ḍḍu fattu, tegnu inṭra lla capu na canneḍḍa ca nu me lassa nn giurnu nn notte.
      Da quando successo quel fatto, ho un tarlo nella testa che non mi lascia mai n durante il giorno n durante la notte.

sinonimi, generici, analoghi: plice, campia, verme, bacu.



A B C D E F G I J L M N O P Q R S T U V Z



"Il dialetto salentino come si parla a Scorrano", di Giuseppe Presicce - Next Page: canneḍḍu | Previous Page: cannazza


Notebook exported on Monday, 18 April 2011, 21:42:44 PM ora legale Europa Occidentale