"Il dialetto salentino come si parla a Scorrano", di Giuseppe Presicce - Next Page: canneḍḍu | Previous Page: cannazza


 canneḍḍa


significato in italiano: baco dei frutti, tignola.
etimologia: diminutivo di "canna", con riferimento alla forma affusolata di tale insetto.
note:
con l'occlusiva retroflessa sonora.
Il termine viene usato, come traslato, per indicare un pensiero, una preoccupazione che rode fisso.


esempi:

    • Inṭra la farina nci su nu saccu de canneḍḍe.
      Nella farina ci sono un sacco di vermi.
    • De quannu Ŕ successu ḍḍu fattu, tegnu inṭra lla capu na canneḍḍa ca nu me lassa nnÚ giurnu nnÚ notte.
      Da quando Ŕ successo quel fatto, ho un tarlo nella testa che non mi lascia mai nÚ durante il giorno nÚ durante la notte.

sinonimi, generici, analoghi: p¨lice, campia, verme, bacu.


                                        IL CARTACEO

                                         


A B C D E F G I J L M N O P Q R S T U V Z



"Il dialetto salentino come si parla a Scorrano", di Giuseppe Presicce - Next Page: canneḍḍu | Previous Page: cannazza


Notebook exported on Monday, 18 April 2011, 21:42:44 PM ora legale Europa Occidentale