"Il dialetto salentino come si parla a Scorrano", di Giuseppe Presicce - Next Page: frunte | Previous Page: facciutu


 facce


significato in italiano: faccia, viso, facciata; intestazione di una proprietà.
etimologia: dal latino "fac
ĭe(m)", stesso significato.
note: locuzioni e modi di dire:

    • "an facce (oppure "nfacce") a...": (locuzione prepositiva) di fronte a..., in presenza di...
    • "faccisutta": (avverbio) bocconi, in posizione prona
    • "faccisusu": (avverbio) in posizione supina
    • "faccitostu": sfrontato
    • "faccimoḍḍe": (invariabile) timido, schivo
    • "faccitunnu": dal viso tondo
    • "faccilargu": dal viso molto ampio
    • "facce de cornu": faccia tosta
    • "fare facce": (detto di una ferita o di una sostanza molle) fare la crosta
    • "fare la facce llavata": comportarsi in modo ipocritamente gentile
    • "mintire nfacce a...": intestare, iscrivere un bene nei pubblici registri a nome di qualcuno
    • "restare an facce (mia, tua, sua ecc,)" (impersonale): subire il disonore di un proprio
    • comportamento.

esempi:

    • Lu Nzinu abbita 'n facce a ccasa mia.
      Vincenzo abita di fronte a casa mia.
    • Jeu nu rriescu cu ddormu faccisutta.
      Io non riesco a dormire bocconi.
    • A mmie quiḍḍi ca fannu la facce llavata nu mme piacune.
      A me le persone ipocrite non piacciono.
    • An facce tua te rresta!
      Il disonore sarà tuo!
    • "Sta casa 'n facce a cci stave?" - "Mia".
      "Questa casa a chi è intestata?" - "A me".

sinonimi, generici, analoghi: cera, fronte, visu.


A B C D E F G I J L M N O P Q R S T U V Z



"Il dialetto salentino come si parla a Scorrano", di Giuseppe Presicce - Next Page: frunte | Previous Page: facciutu


Notebook exported on Thursday, 13 October 2011, 19:47:20 PM ora legale Europa Occidentale