"Il dialetto salentino come si parla a Scorrano", di Giuseppe Presicce - Next Page: cuccettu | Previous Page: quatagnare


 czzu


significato in italiano: il gozzo dei polli e degli uccelli; (con valore dispregiativo) gola, stomaco di una persona.
etimologia: il Rohlfs, op. cit., alla voce "quazzu", che ne costituisce una variante, nel mettere in luce la somiglianza con i termini esistenti in altri dialetti italiani ed europei, ne individua l'etimo in una presunta base prelatina "*gaba". Noi azzardiamo l'ipotesi che il lemma possa derivare da "cua" (nel senso metaforico di luogo in cui si conserva qualcosa) con il suffisso "-zzu", sul modello di "cannozzu". Etimologicamente e strutturalmente omologo, anche se di significato diverso, si sembra il termine della lingua italiana "covaccio" (covo di uccelli o altri piccoli animali; giaciglio, dimora piccola e sudicia).
note:
con l'affricata alveolare sorda. Il segno di dieresi indica che la "u" e la "a" non formano dittongo, ma vanno pronunciate con uno stacco pi marcato che in un comune iato, dando luogo ad una sorta di cesura all'interno della parola, con un accento secondario nella prima parte, l'accento principale nella seconda.



varianti: (in altre localit) quazzu, cuvazzu.

esempi:

    • T'i chinu lu czzu?
      Ti sei abbuffato?

sinonimi, generici, analoghi: stmmicu.


                                        IL CARTACEO

                                         


A B C D E F G I J L M N O P Q R S T U V Z



"Il dialetto salentino come si parla a Scorrano", di Giuseppe Presicce - Next Page: cuccettu | Previous Page: cuatagnare


Notebook exported on Monday, 18 April 2011, 21:42:44 PM ora legale Europa Occidentale