"Il dialetto salentino come si parla a Scorrano", di Giuseppe Presicce - Next Page: D. | Previous Page: falanita


 cabbu


significato in italiano: derisione, critica compiaciuta dell'operato altrui.
etimologia: dall'italiano "gabbo", a sua volta derivato dall'antico francese "gab".
note: omofono di "cabbu", prima persona singolare dell'indicativo presente del verbo "cabbare".
Modo di dire:

    • "facire cabbi" (con costruzione pronominale): criticare, con un certo compiacimento, l'operato altrui.


varianti: jabbu (in altre localitÓ)

esempi:

    • Jeu nu me fazzu mai cabbi, percŔ tutti putimu sbajare.
      Io non mi compiaccio mai degli errori altrui, perchÚ tutti possiamo sbagliare.

sinonimi o termini collegati: mm¨rmuru.




A B C D E F G I J L M N O P Q R S T U V Z



"Il dialetto salentino come si parla a Scorrano", di Giuseppe Presicce - Next Page: D. | Previous Page: falanita


Notebook exported on Thursday, 13 October 2011, 19:47:20 PM ora legale Europa Occidentale