"Il dialetto salentino come si parla a Scorrano", di Giuseppe Presicce - Next Page: Don | Previous Page: Domineddžu


 Dominesubbiscu

significato in italiano: Dominus vobiscum (formula che ricorre con frequenza nelle diverse celebrazioni liturgiche in latino e con cui il celebrante rivolge il proprio saluto all'assemblea).
etimologia: dal latino liturgico "Domĭnus vobiscum": il Signore sia con voi.
note: il termine viene usato anche come interiezione per sottolineare la fine di qualcosa (la rottura di un oggetto, per esempio) e come espressione ironica ("lu dominesubbiscu") per designare un prete.


varianti: tominesubbiscu

esempi:

    • (detto) A llu dominesubbiscu nu mmanca mai lu pane friscu.
      Ai preti non manca mai il pane fresco.
    • "M'aggiu lassatu cu lla Nzina!" - "Dominesubbiscu!".
      "Ho rotto con Vincenza!" - "» fatta!"



A B C D E F G I J L M N O P Q R S T U V Z



"Il dialetto salentino come si parla a Scorrano", di Giuseppe Presicce - Next Page: Don | Previous Page: Domineddžu


Notebook exported on Sunday, 13 October 2019, 12:20:41 PM ora legale Europa Occidentale