"Il dialetto salentino come si parla a Scorrano", di Giuseppe Presicce - - Next Page: dottu | Previous Page: dormosa


 dota


significato in italiano: dote, corredo nuziale.
etimologia: dal latino "dote(m)", stesso significato.
note: con il termine, nell'antica civiltà contadina, si indicava il complesso della biancheria (lenzuola, coperte, tovaglie, indumenti intimi ecc.) apportato dalla sposa all'atto del matrimonio per contribuire all'economia familiare. Era consuetudine esporre nella casa della sposa l'intero corredo alcuni giorni prima del matrimonio perché ne prendessero visione non soltanto i familiari dello sposo, ma anche i parenti, il vicinato e chiunque ne avesse avuta la curiosità. La consistenza della dote variava in rapporto alle condizioni economiche della famiglia della sposa e la sua unità di misura era costituita dai "panni". La "dota" era
per le figlie femmine una forma compensativa dell'esclusione dai beni ereditari, per tradizione riservati ai maschi. Alle donne che, spose a forestieri, andavano a vivere in altro paese, era, però, riconosciuto il diritto ad accedere alla proprietà terriera della famiglia, impegnandosi, in cambio, a portare con sé un'effigie di Santa Domenica e di far celebrare in suo onore, ogni anno, una messa  con i proventi dei beni ricevuti. Una testimonianza, questa, del forte radicamento alla propria terra e dell'orgogliosa affermazione della propria identità caratteristici del popolo scorranese.



varianti: tota

esempi:

    • (detto) Li beḍḍizzi suntu parte de la dota.
      La bellezza (della sposa) costituisce parte della dote.

sinonimi, generici, analoghi: curretu.


A B C D E F G I J L M N O P Q R S T U V Z



"Il dialetto salentino come si parla a Scorrano", di Giuseppe Presicce - - Next Page: dottu | Previous Page: dormosa


Notebook exported on Monday, 19 September 2011, 21:55:00 PM ora legale Europa Occidentale