IL PRONOME RELATIVO


A differenza che nella lingua italiana, la quale dispone di diverse forme di pronome relativo, alcune variabili ("il quale", "la quale", "i quali", "le quali"), altre invariabili ("che" per il soggetto e per il complemento oggetto, "cui" per il complemento indiretto), nel dialetto salentino troviamo la sola particella "ca", la quale viene usata invariabilmente, qualunque sia la funzione logica assolta o il genere e il numero del termine a cui si riferisce.

esempi

L'amicu ca t'aggiu prisintatu.

L'amica ca t'ave scrittu.

Li fiji ca aggiu parturiti.

Le fije ca s'annu spusate.

Lu tuttore ca su sciutu.



Torna all'indice

Vai al vocabolario