LE PREPOSIZIONI PROPRIE


Nel dialetto salentino sono usate otto preposizioni proprie, a fronte delle nove italiane:

 

ITALIANO

SALENTINO

SEMPLICI ARTICOLATE SEMPLICI ARTICOLATE1

a

al, allo, alla, ai, agli, alle

a

a llu, a lla, a lli, a lle
di del, dello, della, dei, degli, delle

de

de lu, de la, de li, de le
da dal, dallo, dalla, dai, dagli, dalle
in nel, nello, nella, nei, negli, nelle

an, inṭra

inṭra llu, inṭra lla, inṭra lli, inṭra lle
su sul, sullo, sulla, sui, sugli, sulle

su

su llu, su lla, su lli, su lle
per per il, per lo, per la, per i, per gli, per le

ppe

ppe llu, ppe lla, ppe lli, ppe lle
con col, con lo, con la, coi, con gli, con le

cu

cu llu, cu lla, cu lli, cu lle
tra tra il, tra lo, tra la, tra i, tra gli, tra le

ṭra

ṭra llu, ṭra lla, ṭra lli, ṭra lle
fra fra il, fra lo, fra la, fra i, fra gli, fra le

fra

fra llu, fra lla, fra lli, fra lle

 

Nota: la preposizione "an", soggetta ad aferesi ("n"), tende ad agglutinarsi alla parola che segue ("an terra", "nterra"), con assimilazione ad un'eventuale labiale ("an brazze",  "mbrazze"). Essa non è mai usata unitamente all'articolo.

esempi

Ieri su šciutu a llu sciardinu (Ieri sono andato al giardino).

Quannu sciocu cu ll'amici, me làssane sempre a ll'urmu  (Quando gioco con gli amici, mi lasciano sempre all'asciutto)

Quistu nu stave nne an celu (ncelu) nne an terra (nterra) (Questo non è né in cielo né in terra).

"Addhu stave lu Totu?" - "Inṭra llu sciardinu" ("Dov'è Salvatore?" - "Nel giardino").



Torna all'indice

Vai al vocabolario